Palazzo Santini Sinz

Questo palazzo nasce orientativamente verso al fine del 1400 all’epoca dell’Addizione Erculea, quell’ampliamento della città voluto dal Duca Ercole I d’Este con l’intervento dell’Architetto Biagio Rossetti.

Inizialmente la costruzione era divisa in due parti con proprietà diverse senza l’attuale torre con lo scalone d’onore; oltre al cortile esisteva anche un grande orto per la coltivazione di frutta e ortaggi.

Da indagini storiche è risultato che le famiglie più importanti che si sono succedute nella proprietà di questo palazzo, furono quelle di Paolo Naselli dal 1588, del Marchese Filippo Coccapani dal 1681, del Duca Gianbattista Massari dal 1773, del Cavalier Antonio Santini dal 1851 ed infine del Dott. Giorgio Sinz da 1946.

Continua